Aste Fumetti: quando in casa potrebbe nascondersi un tesoro!



Come molti di voi già sapranno i fumetti, se ben conservati, da collezione, possono rivelarsi un ottimo investimento, basta vedere l’asta che la casa Little Nemo di Torino organizzerà il prossimo sabato 8 giugno 2013 dedicata al fumetto in Italia dal 1908 al 2000. Ma quanto può valere un fumetto? Difficile a dirsi, ma proviamo a scoprire qualche tesoretto a strisce qui di seguito insieme.

Allora, tanto per cominciare, com’è ovvio, la rivalutazione finanziaria si evidenzia principalmente per i numeri 1 delle collane nello stato di conservazione detto da edicola. Ad esempio il primo numero di Topolino, collana che recentemente ha raggiunto la soglia del numero 300, datato aprile 1949 valeva un milione di lire negli anni ’90, 2 mila euro nel 2005, mentre ora la sua valutazione varia dai 5 ai 10 mila euro. Il primo numero di Diabolik, datato dicembre 1962, viene  valutato in un range compreso dai 1.000 ai 10 mila euro, ci sono sempre le condizioni dell’albo da tenere a mente. Ad ogni modo i record nostrani sono ancora parecchio distanti da quelli statunitensi visto che il primo numero americano della collana Amazing Spiderman, datata agosto 1962, può tranquillamente superare i 100 mila euro in condizioni da edicola, Mint inglese.

Comunque se avete il primo numero originale, non ristampa, seconda ristampa ecc., di Dylan Dog, tenetelo da conto perchè negli anni potrebbe acquistare valore. I collezionisti italiani vanno pazzi anche per i cross over della Cenisio con protagonista l’Uomo d’Acciaia, vedi Superman e Wonder Woman, Superman contro Flash, e il fantasioso Superman contro Cassius Clay, Mohammed Alì, ne Il Match del Secolo. Date un’occhiata su ebay, magari in casa avete un tesoro!

superman_dc-comics_superman-contro-cassius-clay-cenisio