Fumetti Disney Come Si Fanno: leggi il manuale di disegno!



E’ disponibile in libreria l’interessante volume Fumetto Disney – Manuale di Sceneggiatura e Disegno, nato con l’intento di far conoscere meglio il linguaggio dei fumetti. Nelle 240 pagine del libro (venduto a 16,90 euro) c’è tutto per soddisfare le curiosità dei giovani disegnatori che intendono migliorare la propria tecnica attraverso un’attenta analisi di alcuni dei più famosi fumetti statunitensi, in particolari quelli targati Disney, rivelando parecchi trucchi del mestiere di fumettista. Il manuale è stato realizzato usando come retroterra l’enorme patrimonio di competenze dei disegnatori della scuola Disney ed è poi stato sviluppato nella sua interezza dalla De Agostini Publishing Italia.

Il volume è diviso in due macrosezioni: la prima, Carta & Matita, destinata a chi vuole imparare a disegnare i propri personaggi preferito o magari inventarne nuovi, la seconda, Carta & Penna per chi invece vuole trovare la “giusta chiave” per sviluppare sceneggiature e scrivere dialoghi per storie a fumetti. Ci sono moltissimi suggerimenti, sia per la creazione di personaggi e scene avvincenti nonchè un’accurata analisi dei termini tecnici, necessari per poter realizzare compiutamente le proprie idee.

Ci sono moltissime illustrazioni esplicative ed è in grado di rivelare alcuni segreti dei più celebri personaggi Disney, a partire dalla differenza di postura tra Topolino e Paperino, dalle forme infantili che caratterizzano Arile, protagonista de La Sirenetta o da come viene reso il carattere sospettoso e sottile della matrigna di Cenerentola attraverso una bocca piccola e contratta. Non manca qualche accenno a disegni di derivazione manga come quelli di (W.I.T.C.H.)

Qui sotto riportiamo un piccolo estratto preso direttamente dalla presentazione ufficiale di Fumetto Disney – Manuale di Sceneggiatura e Disegno:

Il volume è anche uno strumento preziosissimo per imparare il gergo tecnico dei comics: dai model sheets (i disegni di documentazione che esemplificano dettagli e possibili posizioni dei personaggi) al tartufo (il naso tipico dello stile funny animal), dal P.P.P. (il primissimo piano, in cui il viso del personaggio riempie la vignetta), al balloon fulminato (la nuvoletta costellata di punte che corrisponde alle urla), fino alla schidionata (il modello narrativo dove la trama scorre linearmente soffermandosi però su episodi divertenti, “infilzati” lungo l’asse del racconto), il linguaggio cifrato dei fumetti non avrà più segreti.