Iznogoud Panini Comics: il fumetto arrivato dalla Francia



La casa editrice Panini Comics guarda alla Francia, e lo fa attingendo dal repertorio classico francese. E’ uscito questa settimana Iznogoud, un’opera di René Goscinny (papà di Asterix insieme al mitico Albert Uderzo) e di Jean Tabary divenuta un classico dell’umorismo francofono. Il fumetto esce negli anni ’70 e riscuote un grande successo, tanto da essere trasposto per la televisione in una serie a cartoni animati (nota in Italia come Chi la fa l’aspetti!) e trasmessa per la prima volta su Canale 5 all’interno del contenitore Bim Bum Bam, e poi su Italia 1.

Il nome Iznogoud è un gioco di parole che sta per “he is no good”, non è buono, ed infatti è proprio così: Iznogoud è il visir di un califfo ed è molto amato dal suo califfo, quest’ultimo però non sa che Iznogoud vuole rubargli il posto ad ogni costo e sfruttando ogni possibilità che gli capita, anche la più bieca. Accanto al suo fido compagno Dilat Larat intraprendono molte avventure, che, ahiloro, finiranno sempre con un buco nell’acqua. Le storie di Iznogoud sono apparse per la prima volta tra le pagine della rivista francese Record e sono brevi (8, 10 pagine) ma esilaranti. In seguito al successo ottenuto nell’area francofona, sono stati pubblicati 28 tomi di raccolte. Questo della Panini ne raccoglie i primi tre: Il Gran Vizir Iznogoud (1966), I Complotti di Iznogoud (1967) e Le Vacanze del Califfo (1968). E’ tradotto da Marco Farinelli e curato dalla sempre più nota ed apprezzata casa editrice Nona-Arte.

Per chi fosse interessato all’aquisto del volume, questo è reperibile in fumetteria al prezzo di 19, 90 euro per 144 pagine a colori.