L’immaginario Pop delle Memorie a 8 bit di Sergio Algozzino



Le Memorie a 8 bit di Sergio Algozzino sono una raccolta di piccoli grandi ricordi di vita, tenuti insieme dalla nostalgia ammaestrata, che arricchisce. Una divertente panoramica autobiografica su oggetti pop e cartoni animati di culto, che hanno costellato gli anni Ottanta.

«Molti oggetti sono depositari di ricordi: un anello, un vestito, una cartolina, una panchina…a volte è un odore a trasportarti nel passato, altre un sapore, e ogni minuto che passa sarà un ricordo per quello che verrà dopo». Ognuno di noi ama raccontare le proprie esperienze di vita segnate da oggetti che accomunano un’intera generazione e diventano ricordo collettivo. Chi non ha mai fatto la collezione dei giochi delle merendine? Chi non ha mai passato ore e ore a giocare al Commodore 64? E che dire della pianola-mucca della famosa marca di yogurt? Con una serie di aneddoti a fumetti, Sergio Algozzino, nel sesto volume della collana Le Ali, ripercorre i momenti più o meno felici, ironici e malinconici della sua vita, in quello che si può definire un romanzo di formazione in chiave pop. Le esperienze personali dell’autore, raccontate in 26 brevi capitoli, le vicissitudini del passato trascorse al liceo o in occasione della visita militare, nella casa della nonna a Tommaso Natale o alla stazione di Notarbartolo. Tramite salti temporali dettati dalla memoria emotiva, solo apparentemente senza filo conduttore, Memorie a 8 bit è anche una personale interpretazione della città natale di Sergio Algozzino, Palermo

Sergio Algozzino inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics. Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni. Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four.

memorie_8bit_p12_social