The Amazing Spider-Man: foto e trailer del movie di Marc Webb



E’ stata la Sony Picture a decidere, nel 2010, di affidare il “riavvio” della serie di film sull’Uomo Ragno al regista statunitense Marc Webb, che per la gioia di noi “fumettari”, estimatori dei comics della Marvel e di tutti i cinefili amanti del genere ha detto “sì”! Ed ecco che la pellicola con protagonista uno degli eroi mascherati più amati di sempre ha preso vita, dando continuità alla saga cinematografica (composta da tre capitoli) diretta da Sam Raimi che vedono Tobey Maguire nei panni di Peter Parker. A sto giro, invece, la trama riprende dall’inizio, presentandoci il giovane Peter (nuovamente diciassettenne) interpretato da Andrew Garfield, il quale, studente modello, timido, impacciato e un po’ tanto nerd, è innamorato della bella di turno Gwen Stacy. Durante una visita nel laboratorio del dottor Curt Connors (dove lei lavora part-time), Parker si ritrova in una stanza dove si stanno conducendo esperimenti con un ragno geneticamente modificato che, ovviamente, lo punge. Da qui la trasformazione che tutti ben conosciamo: forza sovrumana, agilità da animale (per non dire insetto, anche perchè il ragno non lo è, appartenendo al regno degli Aracnidi e classificato fra gli Artropodi Crostacei per la presenza dell’esoscheletro), velocità, vista acutissima, fenomenale capacità di aderire alle superfici e il dono di avvertire l’arrivo di un pericolo (che Peter chiama il Senso del Ragno). Una volta capito di essere divenuto una sorta di “supereroe”, simile a quelli che vengono descritti nei fumetti, il ragazzo inizia a sfruttare le sue doti per far colpo su Gwen e per guadagnare soldi (dopotutto ha solo 17 anni, che vogliamo pretendere?). Sarà la morte di suo zio Ben, per lui come un padre, a metterlo di fronte a una scelta: smetterla di fare il buffone e impegnarsi a sfruttare ciò che il destino gli ha concesso per fare del bene e aiutare chi è in difficoltà. Ricordate la mitica frase che a tutti insegna? Da un grande potere derivano grandi responsabilità… Ed è seguendo le ultime parole dell’amato zio che Parker diventa Spider-Man, al servizio della giustizia! Peccato che questo sia solo l’inizio e che nulla sia facile come può sembrare. Perchè oltre al fatto che Gwen sembra preferire il suo alter ego a lui, Peter si troverà a dover affrontare gli attacchi di Lizard, un rettile umanoide che altri non è se non il dottor Curt Connors, trasformatosi in un mostro in seguito a un esperimento fatto su se stesso con l’obiettivo di farsi ricrescere il braccio destro perso durante la guerra…

Ecco a voi qui di seguito i trailer, quello originale e la versione italiana:


Inutile dire che siamo tutti lì a pendere, in attesa che il 4 luglio del 2012 The Amazing Spider-Man arrivi nelle nostre sale, per regalarci ancora una volta (si spera) l’emozione di una storia che non solo non tramonta, ma sembra poter divenire sempre più bella e attuale, ogni volta che la si legge o la si guarda. Nel cast, oltre al giovane Garfield troviamo volti noti e vecchie “volpi” del grande schermo, come ad esempio Sally Field, una meravigliosa May Parker, zia di Peter, seguita da Rhys Ifans, che interpreta il temibile Curt Connors, il quale in una recente intervista rilasciata al blog Orlando Sentinel, ha dichiarato che lavorare con Marc Webb è stata una grande emozione e dopo aver “immerso il dito del piede” in Harry Potter E I Doni Della Morte-Parte 1 è stato felice di mettere tutto il suo corpo in Spider-Man. E che dire di Martin Sheen? Un Ben Parker coi fiocchi, capace di catalizzare l’attenzione anche solo per quelle poche scene che il copione e la storia in sè gli concedono.
E non possono che essere contenti, Stan Lee e Steve Ditko, di tutte queste pellicole che non si stancano di omaggiare la loro “creatura”. Un personaggio mitico, nato nel 1962 e pubblicato dalla Marvel Comics, che ancora oggi viene seguito, cercato, guardato, letto, imitato, sognato, collezionato, citato, osannato e chi più ne ha più ne metta, dai grandi e piccini di allora come quelli di adesso. Perciò restate in campana, amici miei amanti del “meglio”, perchè una nuova avventura sta per arrivare ad aggiungersi a tutte quelle raccolte e preservate finora nella nostra mente e nel nostro cuore, pronta a farci volare al fianco dell’Uomo Ragno in tutte le sue più incredibili acrobazie…