Human Target: la serie Tv e il fumetto della Vertigo

L’anno scorso su Italia 1 e quest’estate, in prima serata su Italia 2, così è tornato protagonista Cristopher Chance, l’eroe della Dc Comics conosciuto anche come Human Target, cioè il bersaglio umano, ma dite la verità: sapete davvero chi è?

 

Quindici, meritati, minuti di celebrità li ha avuti quindi anche il buon vecchio Chistopher Chance (inventato da due leggende del panorama fumettistico a stelle e strisce come Len Wein and Carmine Infantino), personaggio che si aggira nel mondo dei fumetti dal lontano 1972, anche se una sua precedente versione risale addirittura al 1953,  ma Chance non è solo un bersaglio umano, è anche un camaleonte umano, infatti per esporsi come bersaglio, al posto della persona/cliente o amico in pericolo, usa la sua grande abilità nei travestimenti a cui si somma un particolare potere empatico, capace di fargli assorbire la storia della persona impersonata, cosa che, nella recente serie a fumetti di Peter Milligan (nella collana per mature reader della Vertigo), spesso e volentieri lo spiazza e non poco, mentre nella serie Tv, decisamente meno introspettiva è più votata all’action, forse per risparmiare sugli effetti speciali, non comprare mentre si è ben pensato di rendere sconosciuto al mondo il volto di Chanche, che di volta in volta, episodio dopo episodio, mantiene i suoi connotati e salva donzelle e amici in pericolo.

 

Due prodotti, questi, comics e serie tv, decisamente diversi, quasi agli antipodi, dove però, è bene dire,gli ingredienti sono stati dosati in maniera sproporzionata, anche se, poi alla fine, entrambi risultano gradevolissimi. Ora non vi resta che scoprire le vecchie storie del bersaglio umano e nel frattempo, potete continuare a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Fumetti 10!

 

 

Human_Target

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica