Il mondo del fumetto dice basta alla violenza sulle donne!

Lunedì scorso, 25 novembre 2013, è stata “La giornata mondiale contro la violenza sulle donne”, e molte sono state le associazioni di decine di città italiane che si sono date appuntamento in strada, organizzando manifestazioni ed eventi, cortei e discussioni per sensibilizzare tutti su questo fenomeno, e anche il mondo del fumetto non si è voluto sottrarre a questo impegno civile.

 

Come tragicamente dimostrato dalla statistica e confermato dalla cronaca, la violenza sulle donne è la forma di violenza più diffusa in assoluto, senza confini di ambiente, religione, cultura e nazionalità. Sono centinaia le donne che ogni anno vengono uccise ed una donna su tre subisce violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita.  E’ nata da questi presupposti la “Comics Collection” in cartolina di Postcardcult (www.postcardcult.com), la prima di una serie di collection che in futuro coinvolgerà anche personaggi dello Sport e dello Spettacolo. Tredici soggetti (più una cover) che spaziano dai più importanti personaggi a Fumetti delle case editrici nazionali e non, ad immagini create ad hoc da parte di autori di riferimento, fino alle cover di alcune Graphic Novel tristemente in tema con questo tragico argomento. Per partecipare al progetto il link diretto per donare su  Eppela è  http://www.eppela.com/ita/projects/572/il-fumetto-dice-basta-campagna-contro-il-femminicidio (copiatelo e incollatelo). La campagna si divide in due fasi, la prima – già partita dal 7 novembre e attiva per i successivi 30 giorni –  è appunto il processo di crowdfunding che cercherà di raccogliere più fondi possibili e “premierà” i partecipanti in svariati modi. La seconda fase prevede una  campagna di sensibilizzazione sociale attraverso la distribuzione delle cartoline nelle location pubbliche di Milano. Nello specifico sono presenti: Eva Kant, l’eterna fidanzata di Diabolik, che proprio quest’anno compie cinquant’anni; Asso, l’alter ego di Roberto Recchioni, uno dei fumettisti più importanti a livello nazionale, neo curatore di Dylan Dog e papà della miniserie Orfani della Sergio Bonelli Editore; proprio l’Indagatore dell’Incubo grazie ad una magistrale interpretazione di Gigi Simeoni; Julia, la detective di casa Bonelli, una vera eroina del Fumetto; ‘A Panda Piace’, la divertentissima creatura di Giacomo Bevilacqua che fra poco sbarcherà in edicola; una fanciulla di Milo Manara, non discinta come al solito ma armata di pistola e pronta a difendersi; due Graphic Novel in tema come Inès di ReNoir e Io so’ Carmela di Becco Giallo.

Ci saranno inoltre Il Corvo, in una posa già vista ma con autorizzazione diretta di James O’ Barr (grazie ad Edizioni BD), e la cruda ma efficace immagine di Alessandro ‘Ganassa’ Mazzetti, un vero pugno nello stomaco e, infine, colui che difende i più deboli, alias Long Wei di Diego Cajelli, con la protagonista de L’Insonne e con il testimonial (quasi) in carne ed ossa, un grandissimo Francesco Facchinetti disegnato dalla fumettista Lola Airaghi. Il Fumetto dice Basta! E voi?

dylan_dog insonne_femminicidio julia kant manara panda

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica